fbpx

TECNICA XLIF – EXTREME LATERAL INTERBODY FUSION

Tecniche percutanee mini-invasive per il trattamento del dolore lombare cronico invalidante

La patologia degenerativa del disco intervertebrale è spesso associata a fenomeni infiammatori dei corpi vertebrali (Algodistrofia o MODIC), instabilità vertebrale o di vere e proprie spondilolistesi (scivolamento vertebrale); questi sono alla base del dolore lombare cronico intrattabile non responsivo quindi alla terapia farmacologica e fisioterapica. Da diversi anni la chirurgia spinale si avvale di tecniche di fusione vertebrale per trattare il dolore lombare cronico associato a fenomeni degenerativi e all’instabilità vertebrale. Le tecniche di fusione hanno assunto negli anni caratteri d’invasività sempre minore.

Oggi è possibile eseguire, grazie alla tecnica XLIF (eXtreme Lateral Interbody Fusion – XLIF), la sostituzione completa di un disco intervertebrale per via completamente percutanea e mininvasiva garantendo al paziente una completa risoluzione del dolore ed un rapido ritorno alle normali attività.

L’intervento di sostituzione del disco intervertebrale è indicato in tutti i pazienti che sono affetti da una patologia degenerativa della colonna vertebrale con una forte componente a carico del disco intervertebrale. Ciò accade frequentemente in associazione a:

  • Stenosi del canale spinale (restringimento del canale spinale)
  • Spondilolistesi lombari (scivolamenti vertebrali)
  • Discopatie degenerative (causa del così detto dolore discogenico)
  • Deformità della colonna lombare (alterazioni delle normali curve della colonna come rettilinizzazione lombare o cifosi lombare)
  • Aderenze cicatriziali spinali post-operatorie (conseguenza di pregressi interventi chirurgici)

Il mal di schiena cronico può associarsi a sciatalgia e/o cruralgia (dolore che si estende nella parte posteriore o anteriore di gamba e coscia) e la claudicatio neurogena (limitazione della marcia con dolore diffuso degli arti inferiori che compare dopo il movimento e migliora con il riposo). Grazie alle tecniche di fusione vertebrale mininvasive come l’XLIF è possibile ottenere una completa stabilità del livello trattato, e di conseguenza una risoluzione della sintomatologia dolorosa con minimi rischi e complicanze operatorie.

VALUTA IL TUO DOLORE

Grazie ad breve quiz aiuterà Lei e i nostri chirurghi a capire meglio cosa stia causando il Suo dolore vertebrale e/o irradiato alle braccia o alle gambe. Le servirà solo qualche minuto.

SCRIVI UN COMMENTO PUBBLICO

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Informativa Breve Consenso Privacy*